dott_mutti

CON IL DOTTOR STEFANO MUTTI A TEMPORADIO

La scorsa settimana TempoRadio ha ospitato, nell’ambito delle trasmissioni medico informative a cura dell’associazione ‘Donna per donna’, il dottor Stefano Mutti, affiancato da Clara Polato. Mutti è un medico specializzato in Chirurgia generale e microchirurgia, chirurgo oncologo alla Poliambulanza di Brescia, dove è responsabile del reparto di Senologia ed endocrinochirurgia, oltre che docente universitario. “Il cancro del seno è ancora molto frequente, rappresenta il 32% dei tumori femminili, tra i 40 e 60 anni è la prima causa di morte per le donne e ci sono 40mila nuovi casi ogni anno in Italia – ha riferito lo specialista -. Oggi nel nostro Paese vivono ben 522mila donne operate di tumore alla mammella, infatti la mortalità si sta drasticamente riducendo, con guarigioni tra il 95 e il 98%. Del cancro al seno spesso si guarisce in modo definitivo. Due sono i tumori contro i quali chirurgia e farmaci fanno la differenza e sono le patologie della mammella e del colon. Anche in caso di recidive, ci sono armi per respingerle”. “Il Parlamento Europeo ha emanato linee guida nuove, prevedendo un’equipe multidisciplinare per questa patologia – ha proseguito il dottor Mutti -. La Regione Lombardia impone quindi, entro il 2015, di attivare delle ‘breast unit’, in cui la donna viene seguita in tutti gli aspetti medici. Diversamente la struttura sanitaria non potrà operare tumori alla mammella. Ci saranno inoltre parametri indispensabili da rispettare: tra questi il trattamento di almeno 250 casi annui e un approccio multidisciplinare. In Poliambulanza, per esempio, prevediamo il colloqui con la psicologia nel momento del pre-ricovero”. Parlando della ricostruzione, Stefano Mutti ha citato quella che avviene senza l’innesto di protesi, ma solo con cellule staminali del tessuto adiposo. “Si chiana lipofili o innesto adiposo – ha detto -, ed avviene facendo un prelievo di grasso. Le sedi di prelievo possono essere l’addome, i glutei, i fianchi o l’interno cosce. Rispetto alla protesi, questi intervento va fatto in più riprese, dai 2 ai 4 interventi. Ormai oltre mille persone da noi hanno avuto questa ricostruzione”. Prima del termine, Clara Polato ha ricordato che l’associazione organizza una gita a Pavia domenica 22 settembre. Per informazioni e prenotazioni: info@donnaperdonna.it; 338-5890225. Per il programma: www.donnaperdonna.it. Per riascoltare e commentare la trasmissione andare sul sito www.temporadio.it. (e.b.)