magno clara

ORIENTAMENTI DIAGNOSTICI CONTRASTANTI

La Nostra Associazione ospite a “Temporadio con il Pofessor Lorenzo Magno.

La scorsa settimana, nell’ambito delle trasmissioni medico-informative dell’associazione ‘Donna per Donna’, è intervenuto il professor Lorenzo Magno con Clara Polato dell’associazione. Il professor Magno ha approfondito un tema particolare, legato alle difficoltà degli specialisti, a volte, a scegliere la strada migliore per la diagnosi e la cura del carcinoma mammario. “La letteratura scientifica segnala nuovi orientamenti, metodologie di diagnosi e cura a volte contrastanti – ha evidenziato lo specialista -. Uno dei problemi più comuni riguarda la gestione degli screening per il carcinoma mammario. Si stanno confermano le opinioni che criticano lo screening considerandolo costoso, di scarsa utilità e infine causa d’inconvenienti per l’eccesso di diagnosi. Le opinioni citate sono nate in società differenti da quella italiana, ma meritano di essere conosciute”. “La mammografia è una tecnica diagnostica molto utile – ha proseguito Lorenzo Magno -. La critica riguarda un suo impiego indiscriminato. Potrebbe essere più ragionevole limitarne l’uso approfondendo gli accertamenti su quelle fasce di popolazione considerate ad alto rischio, utilizzando per esempio i modelli disponibili di calcolo del rischio (modello di Gail e/o del NCI)”. “Anche i programmi di cura medica postoperatoria possono essere modificati nel senso della rinuncia alla chemioterapia adiuvante, se la selezione delle malate da non trattare è attuata attraverso l’Oncotype Dx, un nuovo test genetico che valuta il rischio di ricaduta nei dieci anni che seguono le prime cure attuate (chirurgia e radioterapia) – ha spiegato Magno -. Al momento ricordo che questo test non è di uso comune nel nostro Paese”. Per avere ulteriori informazioni sull’associazione: www.donnaperdonna.it; info@donnaperdonna.it, anche per quesiti al professor Magno. La diretta si trova sul sito www.temporadio.it. (e.b.)